LAPINKOIRA standard

LO STANDARD DI RAZZA:

FCI Standard N°189 / 12.03.1999

 

LAPINKOIRA

 

 

ORIGINI : Finlandia

 

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE IN VIGORE: 12.03.1999

 

UTILIZZO: Originariamente usato come cane da pastore e da guardia per le renne.

Oggi anche diffuso come cane da compagnia.

 

CLASSIFICAZIONE FCI: Gruppo 5 Cani di tipo Spitz e di tipo primitivo

Sezione 3 Cani nordici da guardia e da pastore.

Senza prova di lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BREVE CENNO STORICO: Da secoli i Lapponi nella Scandinavia finlandese e nelle regioni settentrionali della Russia, impiegano cani dello stesso tipo di quello del Lapinkoira per custodire le renne. Un primo standard di questi cani è stato fissato dal Kennel Club finlandese nel 1945. Nel 1967, il nome della razza venne cambiato in Lapphund. Nel corso degli anni 70, il tipo e l’aspetto della razza si fissarono definitivamente e lo standard fu ripreso e specificato a più riprese.

Nel 1993 il nome della razza fu modificato di nuovo in quello attuale.

In un breve lasso di tempo la razza si è riprodotta bene nel tipo e oggi è molto apprezzata dagli amatori e molto diffusa in tutta la Finlandia come cane di casa.

 

ASPETTO GENERALE

Più piccolo della media ma di struttura solida per la sua taglia, è leggermente più lungo dell’altezza al garrese. Cane dal pelo lungo e fitto, con orecchi eretti.

 

PROPORZIONI IMPORTANTI

• La profondità del corpo è leggermente inferiore della metà dell’altezza al garrese

• Il muso è leggermente più corto del cranio

• Il cranio è leggermente più lungo che largo; la profondità è uguale alla larghezza.

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE

Acuto, coraggioso, calmo e desideroso d’imparare. Amichevole e fedele.

 

TESTA forte nei profili, piuttosto ampia.

 

REGIONE DEL CRANIO

Cranio ampio, leggermente convesso. La fronte è piuttosto bombata. La sutura metopica è chiaramente definita. Stop chiaramente definito.

 

REGIONE DEL MUSO

Tartufo: preferibilmente nero; tuttavia in armonia col colore del mantello

Muso: forte, ampio e diritto; visto da sopra e di lato si assottiglia regolarmente ma solo leggermente.

Labbra: tese

Mascelle/Denti: mascelle forti. Chiusura a forbice

Guance: le arcate zigomatiche sono chiaramente marcate

Occhi: color marrone scuro, tuttavia in armonia col colore del mantello; di forma ovale. Espressione dolce e amichevole

Orecchi: di media misura, portati eretti o semi-eretti, piuttosto distanziati,

abbastanza larghi alla base, di forma triangolare e molto mobili.

 

COLLO di media lunghezza, forte e ricoperto di pelo abbondante

 

CORPO

Garrese: muscoloso e forte, leggermente marcato

Dorso: forte e diritto

Rene: corto e muscoloso

Groppa: di media lunghezza, ben sviluppata, solo leggermente obliqua

Torace: profondo, piuttosto lungo, arriva almeno al gomito; non molto ampio. Le costole sono leggermente cerchiate; il petto chiaramente visibile, non molto forte.

Linea inferiore: leggermente rilevata

 

CODA: inserita piuttosto alta, ricoperta di pelo lungo e abbondante. La punta della coda può avere un gancio a forma di J. In movimento la coda è

ricurva sul dorso o di lato; a riposo può pendere.

 

ARTI:

 

ANTERIORI:

Aspetto generale potenti con ossa forti. Visti dal davanti sono diritti e paralleli

Spalle: leggermente oblique

Braccio: lungo come la scapola. L’angolo scapola- braccio è piuttosto aperto.

Gomito: posizionato leggermente al di sotto del punto più basso della cassa

toracica: punta decisamente all’indietro

Avambraccio: piuttosto forte, verticale

Carpo: flessibile

Metacarpo: di media lunghezza, leggermente obliquo

Piede anteriore: ben arcuato, più ovale che rotondo, ricoperto con pelo fitto. I cuscinetti sono elastici con i lati forniti di pelo denso.

 

POSTERIORI

 

Aspetto generale: di forte ossatura, potenti, visti da dietro sono diritti e paralleli. L’angolazione è chiaramente ma non troppo fortemente marcata

 

Coscia: di media lunghezza, piuttosto ampia con muscoli ben sviluppati.

Ginocchio: puntato in avanti; l’angolazione è marcata piuttosto chiaramente

Gamba: relativamente lunga e con tendini ben evidenti

Garretto: moderatamente disceso; l’angolazione è chiaramente, ma non troppo fortemente marcata.

Metatarso: piuttosto corto, forte e verticale

Piedi posteriori: come quelli dell’anteriore. Gli speroni non sono desiderabili

 

ANDATURA

senza sforzo. Cambia facilmente dal trotto al galoppo, che è la sua

andatura naturale. Gli arti si muovono parallelamente. Al lavoro è agile e

veloce.

 

PELLE: ovunque tesa, senza rughe.

 

MANTELLO

 

PELO: abbondante; i maschi specialmente hanno una criniera folta. Il pelo

esterno è lungo, diritto e ruvido. Sulla testa e sulla parte anteriore degli

arti il pelo è più corto. Ci deve essere un sottopelo che è soffice e denso.

 

COLORE: tutti i colori sono permessi. Il colore di base deve essere

dominante. Colori diversi da quello di base possono comparire sulla testa, collo, petto, sotto il corpo, sugli arti e coda.

 

TAGLIA

Altezza al garrese ideale per i maschi 49 cm

“ “ le femmine 44 cm

Con una tolleranza di ± 3 cm.

Il tipo è più importante della taglia

 

 

DIFETTI

qualsiasi deviazione da quanto sopra dovrebbe essere considerato difetto, e

la severità con cui questo difetto va penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità

 

• Maschi non virili e femmine non femminili

• Testa leggera

• Stop insufficiente

• Orecchie pendenti

• Coda portata sempre sotto la linea dorsale

• Angolazione del posteriore eccessiva o troppo diritta

• Mancanza di sottopelo

• Pelo piatto

• Pelo esterno arricciato

• Colore di base non distinto

 

DIFETTI ELIMINATORI

• Enognatismo o prognatismo

• Coda rotta.

 

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente

discesi nello scroto.

IL PEDIGREE

 

 

Il pedigree è l'unico documento in grado di attestare l'effettiva appartenenza del nostro amico quadrupede alla razza dichiarata. All'atto dell'acquisto quindi il pedigree ci tutela contro le truffe e viene sempre ceduto insieme al passaggio di proprietà.

 

Per poter registrare un cucciolo presso il "Libro delle Origini" è necessario che entrambi i genitori siano stati registrati a loro volta e siano in possesso del pedigree sul quale viene riportato l'albero genealogico dell'animale fino a diverse generazioni indietro, allo scopo di tener traccia della linea di sangue.

 

Tuttavia è importante sottolineare che anche un privato non iscritto ad alcuna associazione canina può fare richiesta di pedigree per i suoi cuccioli, a patto che essi provengano da genitori registrati.

 

 

Si noti che la vendita di animali di razza senza pedigree è vietata per legge (D.L.G. 529/1992: ART. 5, comma 1) ed è fatto divieto a livello europeo la vendita di cuccioli con pedigree nei negozi di animali.

 

Australian Shepherd e Lapinkoira Kennel

realizzazione sito&grafica : SoundLive.com

Allevamento Of Bull's Angel di Barbara Ferramosca allevamento riconosciuto ENCI e FCI

Australian Shepherd e Lapinkoira kennel - 42028 Poviglio - Reggio Emilia

TEL. 320 0259690

MAIL angybull@libero.it

FACEBOOK Australian Shepherd allevamento "of Bull's Angel"

YOUTUBE Allevamento Of Bull's Angel

Partita iva 02734980358